×
Sagra di San Rocco -  dal 3 al 16 Agosto 2022

Le stelle della canoa ritornano a Nova Gorica, «investiamo sui ragazzi»

l'incontro

Le stelle della canoa ritornano a Nova Gorica, «investiamo sui ragazzi»

Di Redazione • Pubblicato il 03 Ago 2022
Copertina per Le stelle della canoa ritornano a Nova Gorica, «investiamo sui ragazzi»

I campioni ricevuti dopo il Mondiale in Germania, il supporto al club di Salcano.

Condividi
Tempo di lettura

I campioni di canoa Luka Božič e Alja Kozorog sono stati riaccolti ieri a Nova Gorica, dopo la loro esperienza con la nazionale slovena ai campionati del mondo di Augsburg, in Germania. Entrambi sono in forza al kayak club Soške elektrarne di Salcano e il primo, dopo il successo avuto alle Olimpiadi di Tokyo, è salito nuovamente sul gradino più alto del podio nella gara a squadre. Gli atleti sono stati ricevuti dal vicesindaco Simon Rosič; dal presidente dell'Associazione sportiva di Nova Gorica, Miran Müllner; dal direttore della Seng, Radovan Jereb; e dal presidente del club Ivan Zagožen.

Questa pratica sportiva vanta una tradizione lunga in zona, tanto che la società vanta il maggior numero di campioni del mondo nati nella Goriška. Come ha sottolineato Rosič: "Voi siete ambasciatori di questo settore, di grande successo e laboriosi. Siamo orgogliosi. Sono molto felice che coltiviate lo spirito di squadra e vi supportiate a vicenda, quindi i vostri risultati sono ancora migliori". Elogi condivisi anche da Müllner, con l'azienda idroelettrica che ha confermato la volontà di supportare la realtà anche in futuro: "Il kayak non è uno degli sport più popolari, è difficile ottenere sponsorizzazione".

"Tuttavia, li sosteniamo e continueremo a farlo in futuro" ha aggiunto Jereb. Per Zagožen, "due anni difficili sono alle spalle, quindi ora siamo particolarmente felici dei successi". Anche l'ex sindaco di Nova Gorica e oggi membro del Comitato esecutivo del club, Črtomir Špacapan, ha espresso soddisfazione. Durante il suo mandato, ha avviato e sostenuto lo sviluppo del centro sportivo sull'Isonzo. Natio di Santa Lucia d'Isonzo, Božič ha evidenziato l'importanza di "investire sui giovani. Servono più risorse proprio all'inizio". Il suo oro è condiviso con Benjamin Savšek e Anžet Berčič. Più sfortunata la corregionale Kozorog.

Insieme a Eva Alina Hočevar e Lea Novak, il team femminile ha sfiorato il bronzo per soli otto decimi di secondo. "Con questo quarto posto - le parole dell'atleta, originaria di Idria - dimostriamo siamo migliorati dal 2009. Spero che sempre più ragazze prendano coraggio, questa è ancora una disciplina nuova e avremo successori". In Germania c'era anche il giovane Tine Kancler, inciampato in un grosso errore nella prima parte della sua gara: "La fortuna è essenziale nel nostro sport, poiché l'acqua cambia continuamente. Il prossimo obiettivo è fare un bell'Europeo, che si terrà la prossima settimana in Repubblica Ceca".

Foto: Mateja Pelikan

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione