Nuovo medico in arrivo nell'ambito di Farra, il rebus sull'ambulatorio a Villesse

In carica dal 31 gennaio

Nuovo medico in arrivo nell'ambito di Farra, il rebus sull'ambulatorio a Villesse

Di Timothy Dissegna • Pubblicato il 07 Gen 2021
Copertina per Nuovo medico in arrivo nell'ambito di Farra, il rebus sull'ambulatorio a Villesse

Il medico sostituirà il dottor Catano che andrà in pensione a fine mese, i dubbi se prenderà servizio a Villesse.

Condividi
Tempo di lettura

Dopo il vertice tra le amministrazioni comunali di Gradisca d'Isonzo, Romans e Villese con la direttrice del dipartimento Alto isontino di Asugi, Elena Revelant, oggi l'Azienda sanitaria ha comunicato che il 31 gennaio arriverà un nuovo medico per l'ambito di Farra. Si tratta del dottor Fabio Flenda, già in servizio dalla fine dello scorso anno a Cervignano e che ora prenderà il posto nell'organico del collega Graziano Catano, il cui ritiro è previsto proprio a fine mese. Ancora da chiarire, però, se il professionista prenderà posto nell'ambulatorio dietro al municipio villessino o se si stabilirà in un altro dei quattro comuni del consorzio. Da Asugi fanno sapere che ciò si saprà solo nelle prossime settimane.

Il medico di Villesse in pensione a fine gennaio, i comuni chiedono più dottori ad Asugi

Nel frattempo, alla sindaca Viola Flavia - che ha fatto presente a Revelant la delicata situazione sul proprio territorio, che rischia di rimanere privo di un medico - non è stato ancora comunicato nulla. Stesso discorso vale per l'omologo di Farra, Stefano Turchetto, assente alla riunione con Asugi per motivi di lavoro e che, in ogni caso, ci tiene a sottolineare che "per correttezza dei rapporti con i comuni limitrofi, non abbiamo alcuna pretesa verso l'ambulatorio di questo dottore, dato che noi godiamo già dei servizi di due medici di medicina generale, Irina Chernykh e Mattia Braida, quest'ultimo ha preso servizio qui dal 4 gennaio". La situazione, quindi, appare a un livello migliore rispetto ad altre realtà, come la stessa Villesse e Romans.

La decisione, alla fine, spetterà allo stesso Flenda - che prende l'incarico provvisorio per un anno - che valuterà dove fissare l'ambulatorio primario (la maggiora parte dei suoi colleghi lo fa a Gradisca) e l'eventuale secondario nel resto del mandamento. Il bando dell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano-Isontina con cui è stato scelto l'incaricato non prevedeva il vincolo di dover aprire uno studio anche a Villesse, piuttosto che in un altro comune della zona, facendo così che la scelta spetti solo al dottore. Si attendono ora nuovi sviluppi, così come nella stessa Gradisca, dove molti assistiti dal dottor Catano non hanno ancora ricevuto comunicazione su come fare dopo la sua pensione.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione