Scintille di Del Sordi sul Terzo polo, «vogliono più migranti a Gorizia»
GO! 2025
Mancano
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Scintille di Del Sordi sul Terzo polo, «vogliono più migranti a Gorizia»

regionali

Scintille di Del Sordi sul Terzo polo, «vogliono più migranti a Gorizia»

Di Redazione • Pubblicato il 26 Mar 2023
Copertina per Scintille di Del Sordi sul Terzo polo, «vogliono più migranti a Gorizia»

Il candidato di FdI alle elezioni attacca l'ex ministro Boschi ospite in città, «la carenza di manodopera non si risolve con gli sbarchi».

Condividi
Tempo di lettura

Si accende lo scontro tra Fratelli d'Italia e il Terzo polo a Gorizia, dopo l'attacco del primo alle dichiarazioni di Alessandro Maran. Ora, il candidato alle regionali Francesco Del Sordi punta il dito verso l'ex ministro Maria Elena Boschi, ospite in città venerdì per supportare la campagna elettorale della sua formazione “Più migranti e la Regione a tirare le fila della Capitale della cultura. Ecco il programma di Azione e Gorizia 3.0 per la nostra città" il commento del coordinatore comunale di FdI.

"L’ex ministra Boschi - ancora Del Sordi -, quella che doveva ritirarsi dalla politica con Renzi e invece è ancora qui, ha delineato chiaramente il programma del Terzo Polo per Gorizia. Noi diciamo: no, grazie”. Il candidato alle elezioni rimarca che “per un anno e mezzo hanno ripetuto il ritornello di Gorizia commissariata dalla Regione sulla Capitale della cultura: una balla bella e buona, come sa chi è coinvolto nei progetti e nelle iniziative per il 2025 o chi banalmente non è a digiuno di dinamiche amministrative".

"Ora, paradossalmente, uno dei leader di quella parte politica viene a raccontare invece che è opportuno scegliere il loro candidato governatore perché ‘servirà una buona amministrazione regionale per cogliere le opportunità della Capitale’. Ma come? Vogliono commissariare Gorizia?”, sferza Del Sordi. Per il quale “è preoccupante la faciloneria con cui si liquida la questione dei migranti: ‘manca manodopera, accogliamo a tutti i costi’, parafrasando il Maran-pensiero. Qua non si tratta di paura dello straniero, ma di rispetto degli esseri umani e della sicurezza delle nostre città".

"L’immigrazione incontrollata, voluta da una certa sinistra, ha messo in ginocchio i sindaci e in sofferenza gli enti caritativi. Noi chiediamo accordi bilaterali con i Paesi di provenienza, perché l’immigrazione possa essere legale. E sul lavoro stendiamo un velo pietoso - aggiunge Del Sordi -. La carenza di manodopera non si risolve con gli sbarchi o con gli arrivi dalla rotta balcanica, come dimostrato in questi anni, ma con politiche del lavoro serie, incentivi per le assunzioni e leve fiscali sul costo del lavoro”.

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) la redazione de Il Goriziano è contattabile al +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione