Gorizia, le critiche di Devetag infiammano Oreti: «Sono medaglia al petto»
GO! 2025
Mancano
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Gorizia, le critiche di Devetag infiammano Oreti: «Sono medaglia al petto»

la replica

Gorizia, le critiche di Devetag infiammano Oreti: «Sono medaglia al petto»

Di Redazione • Pubblicato il 18 Mar 2023
Copertina per Gorizia, le critiche di Devetag infiammano Oreti: «Sono medaglia al petto»

L'assessore alla cultura della giunta Ziberna ribatte al Terzo polo: «Critiche? Allora siamo sulla strada giusta».

Condividi
Tempo di lettura

Non si è fatta attendere la replica di Fabrizio Oreti, assessore alla cultura di Gorizia, dopo le dichiarazioni odierne di Luca Michelutti e Antonio Devetag. I due esponenti del Terzo polo hanno attaccato l'esponente della giunta Ziberna, in particolare sulla gestione della Capitale europea della cultura 2025. Critiche respinte al mittende da parte del forzista, che punta il dito verso l'ex esponente della giunta Valenti e Romoli: "Posso stare tranquillo perché ricevere delle sue critiche vuol dire che stiamo andando sulla strada giusta".

"Giusto per chiudere il cerchio - incalza - parliamo sempre dello stesso consigliere che dopo 10 anni da assessore, alle elezioni comunali del 2017 ha raccolto solo 24 preferenze ed alle elezioni amministrative dello scorso giugno tutta la sua lista messa insieme (Gorizia 3.0) composta da 29 candidati ha raccolto solo l’1,95%. Tutta la lista messa assieme ha ottenuto meno preferenze del sottoscritto. Insomma dai numeri oggettivi che emergono non certo figure politiche 'amate' in città. Per avere un riscontro di ciò basta fare quattro chiacchiere con le oltre 200 associazioni cittadine".

Per Oreti, quindi, gli attacchi di questa mattina, nel corso dell'evento del Terzo polo, "per noi non soltanto rappresentano delle medaglie da apporre sul petto ma, contestualmente, dimostrano che siamo sulla strada giusta per ottimizzare l’occasione unica che assieme a Nova Gorica abbiamo centrato. Mentre oggi tutti parlano e hanno la pozione magica su ciò che va fatto o meno, non ho visto nessuno di questi quando abbiamo iniziato questa avventura". Inoltre, "dopo oltre due anni dal titolo, non ha ancora idea di cosa voglia dire gioco di squadra e sfruttare al meglio un'occasione unica".

"Purtroppo per la città di Gorizia devo registrare che, dopo il consigliere regionale del Pd, Diego Moretti, anche a Devetag da estremamente fastidio che finalmente la città ha un ottimo rapporto con la Regione". L'assessore quindi rimarca che la gestione è in capo ai due comuni "che, con il Gect e zavod, per natura e ampiezza della portata dell’evento hanno necessariamente bisogno di supporto di tutte le realtà sul territorio ma questo certamente non vuol dire essere commissariati così come in maniera strumentale vorrebbe far passare Devetag".

"Ormai però lo sappiamo - ancora Oreti - quando non si hanno argomenti validi si grida al lupo al lupo senza motivo per evidenziare la propria esistenza politica". Quindi l'affondo verso Michelutti, in corsa alle regionali: "Esperienza zero, risultati zero e questo candidato ha anche il coraggio di parlare di altri? Racconti cosa ha fatto e che risultati ha portato. Comprendo che sarebbe complesso perché parlerebbe meno di 15 secondi. Di solito, quando si parla di altri senza motivazioni valide è la dimostrazione pratica che non si ha nulla da dire di concreto sul proprio conto".

Foto Daniele Tibaldi

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione