Albero di Natale di Turriaco illuminato a pedali, l'invenzione di Eugenio Cosolo

La proposta

Albero di Natale di Turriaco illuminato a pedali, l'invenzione di Eugenio Cosolo

Di Redazione • Pubblicato il 15 Nov 2022
Copertina per Albero di Natale di Turriaco illuminato a pedali, l'invenzione di Eugenio Cosolo

Uno dei due abeti posizionati in Piazza Libertà dal 4 dicembre sarà ancora più 'green' grazie al propotipo uscito dal laboratorio di Cosolo.

Condividi
Tempo di lettura

Sarà alimentata "a pedali" l'illuminazione di uno dei due abeti che saranno collocati in piazza Libertà a Turriaco con l'inizio di dicembre. Chi lo vorrà potrà salire in sella alla bicicletta adattata dall'abilità di Eugenio Cosolo (in foto sulla sua bicicletta accanto ad alcuni robot di sua costruzione), inventore per vocazione e capacità, spesso protagonista alla Maker Faire di Trieste, per accendere il migliaio di luci a Led che andranno ad abbellire l'albero, alto quattro metri.

Cosolo ha così dato forma all'idea lanciata dalla Pro Loco Turriaco, partendo da due elementi: il numero importante di piste ciclopedonali presenti in paese e il contesto attuale in cui il tema del risparmio energetico coinvolge tutti in modo importante.  "Abbiamo coinvolto nel progetto il nostro concittadino Eugenio Cosolo - spiega il presidente dell'associazione, Paolo Buttignon -, che, sempre disponibile, ha dato vita a questa bici che grazie alla pedalata produce energia sufficiente per alimentare le luminarie del secondo abete collocato in piazza".

Realizzata all'insegna dell'economia circolare, utilizzando quindi materiali di recupero, come pezzi di un motore di un overboard, e senza spese, la cyclette, usata, è stata dotata di un generatore trifase, di una batteria di accumulo di corrente continua e di un inverter. Come spiega Cosolo, che nel corso della pandemia ha creato una maschera di filtrazione dell'aria a raggi Uv, cinque minuti di pedalata a bassa velocità si tradurranno in 10-15 minuti di luci accese sull'albero. 

La batteria installata non ha volutamente una grande capacità proprio per favorire un'alternanza di persone in sella alla cyclette, che farà la sua comparsa in piazza Libertà il 4 dicembre, quando alle 17 saranno inaugurati assieme al Comune i due abeti (quello di dimensioni maggiori arriverà sempre da Paularo, dono della comunità carnica). Cosolo ha infine completato la sua opera, collocando un display sul manubrio per segnalare se chi pedala lo sta facendo con troppa o troppo poca foga.

Non è escluso che ora la creazione possa essere replicata per riprendere le varie fasi di costruzione in un video utile a disseminare un'iniziativa che sta già riscuotendo interesse nel resto d'Italia, come confermano le telefonate che Cosolo ha ricevuto dall'Emilia Romagna. A farla conoscere ci ha pensato anche lo spazio che la Pro Loco ha avuto nella trasmissione di RadioDue Caterpillar, che ha contattato l'associazione per un intervista. "Va sottolineato che il tutto è stato realizzato utilizzando materiale di riciclo donato da nostri concittadini che avrebbero portato questi oggetti in discarica", sottolinea Buttignon.

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione