Romans Langobardorum a giugno, festa dedicata gli 'artigiani degli dei'
GO! 2025
Mancano
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Romans Langobardorum a giugno, festa dedicata gli 'artigiani degli dei'

la rievocazione

Romans Langobardorum a giugno, festa dedicata gli 'artigiani degli dei'

Di Redazione • Pubblicato il 13 Apr 2023
Copertina per Romans Langobardorum a giugno, festa dedicata gli 'artigiani degli dei'

Ritorna l'appuntamento ai laghi Fipsas, attesi gruppi da tutta Europa. Saranno presentati due nuovi documentari.

Condividi
Tempo di lettura

La macchina organizzativa di Romans Langobardorum è ormai partita, in vista dell'undicesima edizione della kermesse ai laghi Fipsas. La rievocazione di Invicti Lupi si terrà quest'anno dal 9 all'11 giugno, con al centro il tema de “L’artigianato degli dei”. Verranno approfonditi diversi aspetti salienti della società longobarda attraverso variegate attività, dando maggior risalto quest’anno all’artigianato e alla religione. All’interno del villaggio prenderà vita la seconda edizione del simposio di scultura e forgiatura “Faber Langobardorum” che vedrà vari artisti cimentarsi nella creazione di opere d’arte.

Saranno usati il legno, ferro e materiali di riciclaggio. Attesi anche diversi altri artigiani ed artisti che saranno al lavoro su diversi materiali (bronzo, ceramica, lana) e che coinvolgeranno i visitatori attraverso approfondimenti culturali e divulgativi. Verrà inoltre realizzata la seconda edizione dei “Giochi tribali longobardi”: il pubblico potrà così assistere ai giochi storici e alle prove atletiche che venivano disputate quindici secoli fa tra le tribù longobarde. L'obiettivo, come annunciato dal presidente Matteo Grudina, è che in futuro si possa aprire il tutto anche al pubblico.

“Romans Langobardorum” offrirà a tutti i visitatori un’immersione a 360 gradi nel periodo storico longobardo, attraverso l’allestimento di una grande area storica. Ci saranno varie ricostruzioni di accampamenti e variegate attività di living history, gestite dai 20 gruppi di rievocatori storici provenienti da varie regioni d'Italia e d'Europa (Austria, Bulgaria, Croazia, Germania, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Ungheria); conferenze ed approfondimenti storici tenuti da importanti relatori ed esperti del settore; spettacoli ed esibizioni di combattimento storico e musica dal vivo con l’esibizione nordic-folk dei “Ragnarók”.

Prevista poi un'area ristoro, la presenza di un’area per le mostre artistiche e fotografiche, un’area dove poter conoscere gli animali della “Piccola fattoria Cumugnai” di Aquileia, una mostra di falconeria con esibizioni e didattiche a cura degli “Acrobati del Sole” di Cividale del Friuli, giochi sportivi ed un’immersione nelle lavorazioni artigianali dell’epoca, la presenza di un mercato artigianale e di un’area didattica per bambini e ragazzi, un ambiente naturale selvaggio e spettacolare. Saranno anche presentati due nuovi documentari, prodotti da Invicti Lupi e con alla regia Simone Vrech di Base2 Video Factory.

Si intitolano “La donna longobarda” e “La religione dei longobardi”, due nuovi prodotti cinematografici che - attraverso un mix tra storia, archeologia e fiction - vogliono fare luce su questi aspetti della società longobarda durante il loro stanziamento nella penisola italica. La presentazione di questi documentari verrà effettuata nella serata di sabato 10 giugno. "Romans Langobardorum si presenta come la più grande rievocazione storica longobarda presente sul territorio italiano, con l'obiettivo di affermarsi sempre più nel panorama europeo" conclude l'associazione.

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) la redazione de Il Goriziano è contattabile al +39 328 663 0311.

Video
Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione