Tra musica, cultura e sport Staranzano tiene viva la Sagra de le Raze

Gli appuntamenti

Tra musica, cultura e sport Staranzano tiene viva la Sagra de le Raze

Di Ivan Bianchi • Pubblicato il 01 Set 2021
Copertina per Tra musica, cultura e sport Staranzano tiene viva la Sagra de le Raze

Le numerose associazioni presenti in paesi hanno allestito un variegato programma per cercare di mantenere viva la tradizione nella speranza di una ripresa della sagra vera e propria.

Condividi
Tempo di lettura

Staranzano non si ferma di fronte al secondo anno di stop per la Sagra de le Raze ma ripropone vari appuntamenti culturali ed enogastronomici. In occasione del periodo dedicato alla festa l'amministrazione comunale e l'assessorato alla Cultura del Comune di Staranzano hanno promosso alcune iniziative in collaborazione con le numerose associazioni del territorio.

Mercoledì 1° settembre, dalle 21, nell'ambito della rassegna "Dobiarteventi 2020 – Dobiah20", l'Associazione culturale Gruppo Area di Ricerca, in collaborazione con OGS Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica sperimentale organizza TALK con la ricercatrice OGS dottoressa Marina Cabrin, Dokumenta sonum performance di percussioni ed elettronica con Michele Rabbia, Geometrie di Micromondi - Live Visuals di Francesco Scarel OGS Italia, presso la propria sede in Via Vittorio Veneto 32.

Giovedì 2 settembre 2021 alle 20 sulle scalinate del Comune si esibirà la Band di Matteo della Schiava. La band è composta da quattro elementi: Andrea Bartole chitarra elettrica del deserto, Manuel Sponton basso in giungla, Gerry Gereon Batteria delle isole ormonali, Matteo della Schiava chitarra grezzo soft e voce altrettanta e propone musica d'autore propria. I concerti sono organizzati dall'assessorato alla cultura del Comune in collaborazione con la Pro Loco di Staranzano, che coordina le prenotazioni agli eventi.

Venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 prosegue presso lo Stadio Fogar, via Atleti Azzurri d'Italia 7, la festa dello Sport e delle tradizioni "Le papere son servite" organizzata dalla A. S. D. Terenziana Staranzano, in collaborazione con Basket de Raza, la Proloco e l'Azienda Agricola La Ferula.

Venerdì 3 settembre alle 20 ci sarà il torneo di Briscola a coppie, sabato 4 settembre alle 10 il torneo dei Pulcini, alle 18.30 Coppa Italia Promozione ed alle 19.30 la Lucciolata con partenza ed arrivo dal piazzale Atleti Azzurri d'Italia. Per concludere domenica 5 settembre 2021 alle 10 si terrà la tradizionale Festa dell'Uva con la sfilata in costume ed a seguire i Giochi Senza Frontiere Junior per il divertimento dei più piccoli. È previsto il servizio per asporto dei piatti tipici a base di Raza: il venerdì a cena ed il sabato e la domenica sia a pranzo che a cena.

Sabato 4 e domenica 5 prosegue in area parrocchiale, in via E. De Amicis 10 il servizio per asporto dei piatti a base de Raza, sia a pranzo (11.30-13.00) che a cena (18.30-21.00) organizzato dal Circolo A.C.L.I. - U.S. ACLI "Mons. F. Plet" APS ASD. Prenotazioni entro il giorno prima a circoloaclistaranzano@gmail.com o presso durante gli orari di apertura del bar ACLI "Da Daniela" 0481/710920.

Dal 16 settembre per tutti i giovedì del mese alle 18 appuntamento sulle scalinate del Comune con i Pomeriggi Musicali, organizzati dall'assessorato alla Cultura in collaborazione con la Camerata Strumentale Italiana. Il primo appuntamento è previsto giovedì 16 settembre con il duo Roberto Daris e Simone d’Eusanio, fisarmonica e violino. Giovedì 23 settembre il quintetto barocco “Cum Jubilo” con Silvia di Marino al Flauto, Aura d’Orlando al violino, Maurizio Codric all’oboe, Stefan Bak al violonccello e Paolo Biancuzzi al clavicembalo. Quindi giovedì 30 il duo Fabio Cobuzzi e Bahyarma Rinchinova, chitarra e flauto.

Il 17 settembre 2021 presso la Sala DelBianco a 50° dalla ricorrenza della morte di Alberto Delbianco verrà allestita una mostra a lui dedicata, assieme ad uno spettacolo "Ricordando Delbianco" curato dalla Compagnia teatrale "Corbatto", alle 18.

L'assessore alla Cultura Roberta Russi ringrazia “tutte le associazioni che si sono profuse ed hanno organizzato tutti questi eventi, in questo periodo post pandemico, al fine di far rivivere parte della tradizionale Sagra de le Raze in tanti momenti diversi per le vie di Staranzano”. 

Foto d'archivio dell'edizione 2019/Ivan Bianchi

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione