Staranzano, gremita la consegna del Premio Bontà alle associazioni

La cerimonia

Staranzano, gremita la consegna del Premio Bontà alle associazioni

Di Salvatore Ferrara • Pubblicato il 06 Giu 2022
Copertina per Staranzano, gremita la consegna del Premio Bontà alle associazioni

L'importante riconoscimento è arrivato per le «varie manifestazioni di solidarietà e assistenza».

Condividi
Tempo di lettura

La Sezione Provinciale dell'Unione nazionale cavalieri d'Italia di Gorizia, in concomitanza al XXIV Convegno Interregionale dei “Titolati Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana” ha organizzato per ieri a Staranzano il Premio Bontà. La ricorrenza, ospitata dal comune di Staranzano, ha trovato la piena disponibilità del sindaco Riccardo Marchesan che ha aderito all'iniziativa, manifestando sin da subito il proprio entusiasmo

La cerimonia ha avuto inizio alle ore 10.15 presso la sala “Alberto Delbianco". Ad aprire il convegno è stato il presidente provinciale di Unci, l'ufficiale Roberto Selva il quale ha presentato l'iniziativa e si è occupato dei saluti introduttivi. La parola è poi passata al cavalier dottor Massimo Verilli che ha desiderato ricordare la figura di Giancarlo Fabozzi al quale è stata dedicata la giornata. Fabozzi era affetto da sindrome di down. "Era l'uomo del sorriso" ha affermato Verilli. Trasferitosi dal Piemonte a Udine, non è mai mancato agli appuntamenti associativi con i suoi genitori. Giancarlo è mancato prematuramente a causa del covid. Non sono mancati i saluti del primo cittadino Riccardo Marchesan. "L' Unci oggi ci onora della sua presenza nel nostro paese. Staranzano conta circa 7300 abitanti dove c'è una richiesta importante di realtà associative che aiutano il prossimo. La giunta comunale ha scelto e indicato a Unci tre realtà meritevoli" ha affermato Marchesan. Era presente anche Giorgio Brandolin, presidente del Coni regionale.

Dopo il canto del coro della scuola primaria Edmondo De Amicis che ha eseguito l'inno di Mameli e l'inno alla Gioia, hanno avuto luogo le premiazioni. Rita De Luca, la responsabile donne di Unci ha ricordato: "Sono state promosse forme di solidarietà e assistenza". I premi hanno riguardato tre ambiti: accoglienza - solidarietà - fratellanza, associazionismo e realtà sportive. Il primo "Premio Bontà“ è andato alla sezione 8 della Scuola dell'infanzia di Staranzano. Altri riconoscimenti sono andati all' Associazione Donatori Volontari di sangue (ADVS) per il 50° dalla fondazione e all'associazione Basket de Raza. Premiato anche il progetto del Fondo di Solidarietà della locale parrocchia SS. Pietro e Paolo che attraverso i suoi volontari e la Caritas, assiste le persone che vivono il disagio economico e sociale. Per la sezione accoglienza ,solidarietà e fratellanza del premio, è stata premiata la classe quarta della locale scuola elementare assieme agli alunni e docenti dell'intera primaria. Infine il premio "Merito allo sport" è stato assegnato all' Associazione Sci Club Due Ronchi dei Legionari. 

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione