A San Michele del Carso un cippo ungherese a ricordare oltre mille caduti

La commemorazione

A San Michele del Carso un cippo ungherese a ricordare oltre mille caduti

Di Ivan Bianchi • Pubblicato il 19 Lug 2021
Copertina per A San Michele del Carso un cippo ungherese a ricordare oltre mille caduti

Sabato 24 luglio, alle 10, sarà posizionata la Kopjafa, tradizionale colonna funebre ungherese in legno intagliato nel luogo dove erano sepolti 1345 caduti di nazionalità magiara.

Condividi
Tempo di lettura

Sarà inaugurato sabato 24 luglio alle 10 nella località di San Michele del Carso, precisamente nei pressi del cimitero civile, la cerimonia di installazione di una “kopjafa”, la tradizionale colonna funebre ungherese di legno intagliato.

Si tratta di un’iniziativa proposta da un gruppo di organizzazioni ungheresi non governative, all’Amministrazione comunale di Savogna d’Isonzo, cui sindaco Luca Pisk, ha immediatamente aderito.

Lo scopo è quello di ricordare i soldati ungheresi caduti tra il 1915 e l’estate 1916 sul monte San Michele, in particolare quelli arruolati nel 1° reggimento di fanteria Honvéd di Budapest e seppelliti nei numerosi cimiteri militari realizzati nel paese di San Michele del Carso.

“In particolare, tra gli oltre 20 luoghi di sepoltura censiti nella località carsica dalle autorità austriache dopo l’ottobre 1917, quello accanto al cimitero civile di San Michele del Carso, dove si terrà la cerimonia, classificato n. 49 - come rileva il ricercatore storico Marco Mantini, uno dei promotori locali dell’iniziativa assieme al collega Mitja Juren - custodiva 234 caduti di cui 63 del 1° reggimento di fanteria Honvéd. Nel primo dopoguerra in questo cimitero furono concentrati anche i caduti provenienti dagli altri camposanti della località, raggiungendo le 1345 sepolture. Successivamente fu dismesso nel 1964, con la conseguente traslazione dei resti al grande cimitero militare austro-ungarico di Palmanova”. 

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione