Romans perde un agente di polizia locale ma studia un ufficio unico con Gradisca d'Isonzo

crisi di personale

Romans perde un agente di polizia locale ma studia un ufficio unico con Gradisca d'Isonzo

Di Timothy Dissegna • Pubblicato il 11 Feb 2021
Copertina per Romans perde un agente di polizia locale ma studia un ufficio unico con Gradisca d'Isonzo

L'idea è creare un servizio congiunto per i due comuni. Mercoledì prossimo ci sarà un incontro sul tema.

Condividi
Tempo di lettura

Cala di un'unità la squadra di polizia locale di Romans d'Isonzo. Qualche giorno fa, infatti, il sindaco Davide Furlan ha firmato la mobilità esterna di un agente, che ha chiesto il trasferimento a Gradisca d'Isonzo. Ne rimane così solo uno, almeno per il momento, sul territorio comunale ma l'amministrazione locale ha già aperto il bando per trovare una figura da affiancargli. Il problema di organico, però, rimane ed è per questo che è tornata l'idea tra Romans e la stessa Gradisca di unire le forze. "Stiamo ragionando su un ufficio unico - spiega il primo cittadino -, il prossimo mercoledì ci incontreremo e metteremo sul piatto alcuni ragionamenti”.

In questo discorso, rientrerebbe anche lo Sportello per le attività produttive (Suap). La procedura per la sostituzione scadrà a breve e, in ogni caso, non basterà la nuova eventuale figura per soddisfare i bisogni territoriali. “Lunedì scorso c’è stato il trasferimento, ora vogliamo vedere di avviare questo nuovo ufficio comune. Che avrà bisogno di personale, con almeno un agente in più”. Romans, peraltro, condivide ancora una convenzione per la polizia locale con Villesse, Mariano del Friuli e Medea, ma il tutto andrà ridiscusso. “Vediamo di rimettere in piedi un discorso che sia anche più funzionale”. Anche da parte dell’ex fortezza veneziana c’è bisogno di rinforzi.

“Ci ritroveremo a breve - commenta la sindaca Linda Tomasinsig - e faremo i conti sulla fattibilità di questo progetto, considerato che entrambi i nostri comuni hanno personale ridotto. Decideremo come collaborare per questa prima fase di passaggio, per poi capire cosa fare per il futuro”. Gradisca ad oggi conta quattro agenti, due in meno di quanti ne avrebbe effettivamente bisogno. Per ora, non si sta discutendo sulla possibilità di coinvolgere anche altri comuni nell’iniziativa: “In passato abbiamo già parlato con alcuni territori, che si erano dimostrati interessati. Vedremo poi se è possibile allargare il discorso”. La prossima settimana, quindi, si potrà avere un quadro più chiaro.


Foto di archivio

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione