Razzia di defibrillatori a Nova Gorica, donati nuovi strumenti a tre comunità

la donazione

Razzia di defibrillatori a Nova Gorica, donati nuovi strumenti a tre comunità

Di Redazione • Pubblicato il 03 Ago 2021
Copertina per Razzia di defibrillatori a Nova Gorica, donati nuovi strumenti a tre comunità

Consegnati tre nuovi dispositivi nelle località a nord della città. Si continua con la ricerca di nuovi fondi.

Condividi
Tempo di lettura

Erano stati rubati questo inverno in alcune aree del territorio comunale di Nova Gorica, provocando un danno ingente alla comunità. Alcuni defibrillatori, infatti, sono stati sottratti o sostituiti con altri non idonei nelle località di Lokovec, Lokve e Banjšice. Oggi, quindi, le stesse ne hanno ricevuti di nuovi, donati dall’agenzia di assicurazioni Zavarovalnica Triglav e dalla società Cmc group Logatec, in collaborazione con il l’amministrazione locale l'associazione regionale della Croce rossa Nova Gorica.

Per consegnare il materiale, la vicesindaca Damjana Pavlica, la direttrice locale di Zavarovalnica Tina Žgavc (filiale del colosso nazionale) e il presidente della Cr Aleš Markočič si sono ritrovati nell’area a nord della città. L’iniziativa segue l’interessamento del Partito democratico sloveno in consiglio comunale, come evidenziato da Pavlic: “Penso che sia molto importante che le comunità lontane da Nova Gorica abbiano un defibrillatore, in modo che possano aiutare le persone, perché questo significa salvare vite”.

“Sono davvero grata a Zavarovalnica Triglav, che è stata la prima a unirsi a noi e a donare soldi per due defibrillatori, così come ad Aleš Markočič, che ne ha ottenuto terzo. Oggi consegniamo tre defibrillatori a Banjšice, Lokovec e Lokve. Siamo felici e continueremo a invitare i donatori ad aiutarci e a consentirci di installare nuovi apparecchi laddove ce n’è bisogno”. Žgavc ha quindi sottolineato che la missione della sua azienda è “creare un futuro sicuro” e “viene messa in pratica con successo attraverso progetti come questo”.

“Tutto ciò interessa le diverse generazioni. Negli ultimi cinque anni, abbiamo contribuito all'installazione di una trentina di defibrillatori nell'area di Nova Gorica. Ci auguriamo che questi defibrillatori non vengano mai utilizzati, ma la stessa consapevolezza che la gente del posto ha l'opportunità di aiutare immediatamente e salvare vite umane è per noi uno stimolo a proseguire su questa strada in futuro”. Dal canto suo, Markočič ha ricordato la tristezza provata sei mesi fa, quando sono stati scoperti i furti.

“Proprio come ogni secondo conta nell'arresto cardiaco, ogni defibrillatore significa più vite salvate, specialmente nelle aree rurali, dove i paramedici hanno un viaggio più lungo per raggiungere il paziente. Ringrazio il gruppo Cmc per aver aiutato nell'acquisto. Un ringraziamento speciale va anche all'importatore degli strumenti, che ci ha offerto un prezzo davvero vantaggioso. Ho intenzione di raccogliere fondi anche per la strumentazione scomparsa”. L’obiettivo è espandere la rete sul territorio il più possibile.

Foto: Mateja Pelikan

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione