Prevenire le malattie oculari, al via i controlli grautiti mensili a San Canzian

Prevenire le malattie oculari, al via i controlli grautiti mensili a San Canzian

Lo strumento

Prevenire le malattie oculari, al via i controlli grautiti mensili a San Canzian

Di Ivan Bianchi • Pubblicato il 23 Feb 2024
Copertina per Prevenire le malattie oculari, al via i controlli grautiti mensili a San Canzian

Le prestazioni saranno erogate nell'ambulatorio in coordinamento tra Distretto, Cri e Comune.

Condividi
Tempo di lettura

Il comune di San Canzian d’Isonzo in collaborazione con la Croce Rossa Italiana di Monfalcone e il Distretto sanitario Basso Isontino avvia da 6 marzo 2024 il servizio gratuito di controllo e monitoraggio della pressione interna dell’occhio con il tonometro a soffio, lo strumento diagnostico recentemente acquistato all’amministrazione comunale con il fine di prevenire le malattie oculari.

Partito dalla proposta del dottor Renato Basile, medico specialista in oculistica, in seno alla Commissione comunale politiche sociali e salute, il Comune di San Canzian d’Isonzo ha acquistato lo strumento per un costo di 7.783 euro e ha deciso di metterlo a disposizione della popolazione residente in tutti i comuni dell’Ambito nell’ottica di una concreta attività di sensibilizzazione dell’Assessorato alle Politiche sociali di San Canzian d’Isonzo sull’importanza della rilevazione precoce delle malattie dell’occhio e della vista.

«Sappiamo tutti quanto invalidanti possano essere le malattie dell’occhio ed in particolare del glaucoma, che rimangono per molto tempo silenti e quanto possano limitare l’autonomia delle persone e non solo quelle anziane. Effettuare un controllo della pressione oculare una volta all’anno dopo i 50 anni, 40 anni in caso di forti miopie, sarebbe una buona prevenzione, ma durante e dopo la pandemia c’è stata una flessione generale nelle attività di screening e da più versanti abbiamo avuto la conferma che i controlli alla vista hanno subito un arresto. Un sentito ringraziamento per l’avvio dell’attività va, oltre al dott. Basile, al dottor Stefano Vita, al dottor Carlo De Vuono e alla presidente della CRI di Monfalcone Adriana Fumani», sottolinea il sindaco, Claudio Fratta.

Le misurazioni verranno svolte a cadenza mensile a partire dal 6 marzo 2024, presso i locali dell’Infermiere territoriale in Casa delle Associazioni di Pieris-via Marconi 1, in accordo con il Distretto sanitario Basso Isontino. Ogni primo mercoledì del mese, dalle 16 alle 19, previa prenotazione, si potrà misurare la pressione oculare con il tonometro a soffio. Lo strumento di controllo della pressione intraoculare è auto-regolabile, non prevede la somministrazione di collirio, l’operazione è veloce: nel caso di una pressione irregolare alla persona verrà suggerito di rivolgersi alle strutture adeguate per ulteriori accertamenti.

Per la prenotazione telefonare nella giornata del lunedì dalle 11 alle 12 ai seguenti numeri telefonici (Servizio Assistenza Comune di San Canzian d’Isonzo): 0481 472332 – 0481 472333. 

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) la redazione de Il Goriziano è contattabile al +39 328 663 0311.

Messaggi elettorali a pagamento

  • Elezioni 2024 - Committente: MARCO FRAGIACOMOCommittente: MARCO FRAGIACOMO
  • Elezioni 2024 - Committente: GIULIANO VENUDOCommittente: GIULIANO VENUDO
  • Elezioni 2024 - Committente: ALLESSANDRO CIRIANICommittente: ALLESSANDRO CIRIANI
Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione

×