Parkinson, gli esperti spiegano dove curarsi vicino casa a Gorizia

l'incontro

Parkinson, gli esperti spiegano dove curarsi vicino casa a Gorizia

Di Salvatore Ferrara • Pubblicato il 17 Giu 2022
Copertina per Parkinson, gli esperti spiegano dove curarsi vicino casa a Gorizia

L'incontro in ospedale con l'associazione La farfalla, spunti e suggerimenti.

Condividi
Tempo di lettura

Organizzato dall'associazione isontina “La farfalla - malati di Parkinson e familiari", si è tenuta lo scorso mercoledì 15 giugno, presso l'ospedale di Gorizia, una conferenza che ha visto relatrice la neurologa dottoressa Carolina Gentile su “La malattia di Parkinson: prospettive terapeutiche farmacologiche e non farmacologiche”.

L'incontro ha permesso di fare il punto sulle molte problematiche connesse alla gestione di una patologia degenerativa che, nell'ambito vasto delle malattie del sistema nervoso centrale, risulta rappresentare la seconda malattia più diffusa, subito dopo l'Alzheimer. Si è parlato di trattamenti farmacologici e di interventi riabilitativi efficaci, che possono consentire il riadattamento del malato alla nuova condizione in modo che sia facilitato a raggiungere il miglior livello possibile di autonomia.

Il tutto nella direzione del “non negare la disabilità, ma valorizzare le potenzialità”, come ha ricordato la dottoressa Gentile. Di fatto la conferenza, come ha sottolineato il presidente dell'associazione, il dottor Emilio Devetta, ha offerto l'occasione di una reciproca conoscenza tra gli associati e l'attività dell'ambulatorio per i disturbi del movimento - quali i parkinsonismi e la malattia stessa - recentemente istituito dalla struttura complessa di neurologia di Gorizia e Monfalcone, di cui è primario il dottor Michele Rana.

L'incontro ha rappresentato una “freccia informativa” iniziale che ha impattato positivamente nel rapporto non sempre facile tra malato e l'istituzione sanitaria pubblica.

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione