Mossa mette la sveglia per tifare il suo Luca Braidot, tutti in piazza per le Olimpiadi

l'attesa

Mossa mette la sveglia per tifare il suo Luca Braidot, tutti in piazza per le Olimpiadi

Di Timothy Dissegna • Pubblicato il 25 Lug 2021
Copertina per Mossa mette la sveglia per tifare il suo Luca Braidot, tutti in piazza per le Olimpiadi

Comunità pronta a tifare per il campione, impegnato domani mattina con la mtb. Anche il fratello Daniele in piazza.

Condividi
Tempo di lettura

Non sarà l’ora né il giorno feriale a fermare il tifo della comunità di Mossa per il suo alfiere Luca Braidot. Il ciclista sarà infatti impegnato domani alle 8, ora italiana, nella gara di mountain bike alle Olimpiadi di Tokyo che lo vedrà gareggiare contro i migliori atleti al mondo. Lui stesso è uno dei nomi più quotati per arrivare sul podio, cercando di agguantare il metallo più prezioso, e il suo paese natale non mancherà di far sentire il proprio calore nei momenti più cruciali della corsa, anche se a quasi 10mila chilometri di distanza.

Per l’occasione, quindi, l’intero paese scenderà in piazza con il tricolore e le bandiere del Friuli, sostenendo il proprio concittadino. “Faremo quello che riusciremo - spiega la sindaca Emanuela Russian - anche perché la giornata e l’orario non ci aiutano. Ma abbiamo comunque organizzato l’evento con gli amici dei gemelli Braidot, proiettando alcuni video”. La gara, infatti, difficilmente sarà trasmessa in chiaro sulla Rai, che a causa del ridotto numero di ore di diretta acquistate è impegnata in un costante zapping tra una disciplina e l’altra.

La sfida, quindi, si potrà guardare solo su Eurosport o sulla piattaforma online Discovery+. Entrambi necessitano di abbonamento, ma ciò non toglierà forza al tifo del piccolo centro alle porte di Gorizia. “Speriamo anche nel tempo - confida la prima cittadina - perché domani mattina potrebbe peggiorare. Ma confidiamo che per le 8 sia sereno, speriamo bene”. Si dicono ottimisti anche dal fan club dedicato ai fratelli campioni delle due ruote, composto da amici di lunga data dei due e che non mancano mai di far sentire la propria vicinanza nei momenti topici.

“Siamo praticamente cresciuti insieme - spiega uno dei coordinatori, Tomai Marega - e siamo tutti uniti per domani. Abbiamo sentito Luca ed è carico, le aspettative sono alte e speriamo vada tutto bene”. In piazza, inoltre, sarà possibile acquistare le magliette con le caricature dei due sportivi, oltre ad alcuni gadget. L’intero ricavato andrà in beneficenza. Sarà anche uno sprone per nuove attività del gruppo, fermo da diverso tempo, causa anche pandemia. Per ora, già qualche striscione è comparso nel centro civico e domani sarà allestito anche lo schermo.

"Domani il tutto sarà anche più coreografico - anticipa Marega - e ci aspettiamo una cinquantina di persone, un numero che non è affatto male. Forse anche di più, grazie al passaparola. Per noi è anche un onore, dato che questa sarà la seconda Olimpiade a cui Luca partecipa (dopo l'edizione del 2016 a Rio de Janeiro, ndr), anche se speravamo che ci fosse anche Daniele". Il gemello era infatti nella lista dei possibili subentranti, ma alla fine non è arrivata la chiamata del selezionatore Mirko Celestino, e sarà anche lui in piazza a tifare. Oltre a Braidot, gli Azzurri in gara saranno Nadir Colledani e Gerhard Kerschbaumer.

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione