Monfalcone, manca personale anche all'ortopedia e traumatologia. L'incontro oggi in municipio

In mattinata

Monfalcone, manca personale anche all'ortopedia e traumatologia. L'incontro oggi in municipio

Di Redazione • Pubblicato il 30 Ago 2022
Copertina per Monfalcone, manca personale anche all'ortopedia e traumatologia. L'incontro oggi in municipio

Un prossimo check a ottobre. Il primo obiettivo da raggiungere è la riduzione dei tempi delle liste d’attesa.

Condividi
Tempo di lettura

Il sindaco di Monfalcone, Anna Maria Cisint, accompagnata dall’assessore alle Politiche Sanitarie, Stefano Vita, questa mattina ha incontrato il nuovo direttore del reparto di ortopedia e traumatologia dell’ospedale San Polo, dottor Jacopo Bonica, per un primo confronto e per avviare una fattiva collaborazione volta al miglioramento del servizio offerto dal nosocomio cittadino.

“Ho voluto incontrare il dottor Bonica perché ritengo che sia un dovere istituzionale di un Sindaco conoscere chi arriva in città per prendersi cura della salute dei cittadini. La sinergia, avviata già da anni tra Comune e Azienda Sanitaria, si è dimostrata essere la strada giusta per cercare di risolvere insieme le criticità riscontrate in un settore così delicato ed importante come quello sanitario”, ha sottolineato Cisint.

Insieme all’assessore Vita, “ho avuto modo di confrontarmi con il nuovo direttore rappresentando le aspettative che abbiamo per migliorare la situazione sanitaria in quello che è un territorio complesso, con un reparto di ortopedia e traumatologia che negli anni ha registrato diverse problematiche - prime su tutte, la carenza di personale e le liste d’attesa lunghissime - che sono aumentate durante il periodo del Covid”, prosegue il primo cittadino.

Lo stesso dottor Bonica ha fatto il punto su ciò che ha già rilevato: “In questi giorni ho visitato il reparto, che credo abbia delle grandi potenzialità, e sono contento della professionalità dimostrata dal personale medico e dagli operatori che vi operano. Come anche negli altri servizi, ho purtroppo riscontrato la carenza di medici ed infermieri, e su questo tema ho già avviato un confronto con il Direttore Generale, dottor Antonio Poggiana, che si è dichiarato disponibile a collaborare per cercare di risolvere le problematicità. Il primo obiettivo da raggiungere, per il quale sto già lavorando, è la riduzione dei tempi delle liste d’attesa, implementando l’attività chirurgica”, così Bonica.

L’incontro ha rappresentato un’occasione per ribadire, da parte del sindaco, l’importanza degli stanziamenti della Regione, anche attraverso fondi del PNRR, perché è fondamentale che la struttura del San Polo, sempre di più, diventi adeguata ai fabbisogni ospedalieri del territorio che copre. In questo contesto, assumono valenza decisiva il già avviato progetto di fattibilità tecnico economica del Pronto Soccorso - il cui iter di progettazione definitiva inizierà nei prossimi giorni – e il primo lotto di lavori dell’importo di 27milioni, dei 70milioni complessivi, per il quale è attualmente avviata l’interlocuzione tra i Direttori sanitari per il miglioramento strutturale delle sale operatorie, del piano terra e del primo piano della vecchia piastra dello stabile.

Il sindaco e l’assessore Vita hanno dato appuntamento al dottor Bonica a metà ottobre per un primo feedback, per ricevere aggiornamenti sulla situazione del reparto.

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione