La Misericordia di Cormons compie trent'anni: festa per il sodalizio

Domenica 4 dicembre

La Misericordia di Cormons compie trent'anni: festa per il sodalizio

Di Ivan Bianchi • Pubblicato il 22 Nov 2022
Copertina per La Misericordia di Cormons compie trent'anni: festa per il sodalizio

L'associazione ha prestato il proprio aiuto in numerose crisi locali e internazionali, compresa la situazione ucraina.

Condividi
Tempo di lettura

La Misericordia di Cormons taglia un traguardo molto importante che rappresenta non solo un punto di arrivo ma anche di partenza per continuare a costruire assieme alla comunità locale una rete di servizi sempre attivi e fruibili sul territorio. Domenica 4 dicembre, proprio a Cormons a partire dalle 10, avrà inizio la mattinata di festeggiamenti con la celebrazione della Santa Messa in Duomo, officiata dal correttore monsignor Stefano Goina. Seguirà, alle 11.30, il saluto del Governatore e un momento conviviale presso il Ricreatorio Parrocchiale.

Vale la pena ricordare il percorso svolto dal sodalizio fino a oggi. Tutto ebbe inizio il 30 novembre di trent’anni fa, quando a Cormons un gruppo di giovani, alcuni dei quali provenienti da altre realtà associazionistiche del territorio come la Croce Verde e gli Scout Agesci di Gorizia, ispirati dai valori di solidarietà e di carità cristiana che da sempre contraddistinguono lo spirito del volontariato, decisero di unirsi e di mettere a disposizione il proprio tempo e le proprie risorse per la comunità, costituendo così la prima Misericordia della zona.

Oggi l’associazione vanta di un bel gruppo di volontari tra pensionati e giovani che quotidianamente si impegnano a svolgere servizi sociosanitari quali trasporto di persone, assistenza sanitaria a manifestazioni ed eventi su piccola e grande scala anche in collaborazione con le altre associazioni sanitarie presenti sul territorio, supporto sociale agli anziani e ai migranti. La Misericordia svolge anche tra le sue attività, attività di formazione e di informazione riguardo la cultura della prevenzione e del primo soccorso.

La Misericordia è attiva anche sul fronte delle maxi-emergenze e delle catastrofi, con il suo nucleo di Protezione Civile, che negli anni è intervenuto a livello nazionale a supporto della popolazione terremotata nelle Marche e in Umbria nel 1997 e nel 2016, in Molise nel 2002, in Abruzzo nel 2010, ma anche della popolazione alluvionata in Valle D’Aosta nel 2000 e dei profughi kosovari che nel 1999 sbarcarono a Otranto. Più recentemente la Misericordia ha preso parte alla promozione della campagna vaccinale contro il Covid-19, assistendo la popolazione nei centri vaccinali di Cormons e Gorizia.

A fronte dell’emergenza Ucraina, quest’anno, l’associazione si è attivata anche per una raccolta di farmaci e di prodotti per l’igiene e l’infanzia, che successivamente sono stati devoluti alla popolazione ucraina colpita dalla guerra.

A partire da gennaio 2023 invece la Misericordia sarà impegnata a promuovere un corso di primo soccorso rivolto alla popolazione ma soprattutto a tutti i cittadini interessati ad avvicinarsi alla realtà delle Misericordie d’Italia. 

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione