Medea entra nella sua rinnovata sala parrocchiale, lavori per 200mila euro

Medea entra nella sua rinnovata sala parrocchiale, lavori per 200mila euro

l'inaugurazione

Medea entra nella sua rinnovata sala parrocchiale, lavori per 200mila euro

Di Mattia Zucco • Pubblicato il 17 Apr 2024
Copertina per Medea entra nella sua rinnovata sala parrocchiale, lavori per 200mila euro

Ieri sera il taglio del nastro con l'arcivescovo dopo il cantiere che ha interessato la struttura, finanziato grazie alla Regione e alla Bcc Venezia Giulia.

Condividi
Tempo di lettura

Per Medea la giornata di ieri, martedì 16 aprile, ha avuto un significato speciale nonostante la pioggia battente ed il vento sferzante. È stata infatti finalmente riconsegnata alla cittadinanza la rinnovata sala parrocchiale “Don Francesco Ulian”, nell’ambito di un’inaugurazione che ha visto presenti oltre al sindaco di Medea Igor Godeas, anche l’arcivescovo di Gorizia monsignor Carlo Roberto Maria Radaelli, il componente del consiglio d'amministrazione della Bcc Venezia Giulia, Roberto Ferigutti, e il consigliere regionale Diego Bernardis.

A far le veci di casa il parroco di Medea, don Federico Basso, che ha tagliato il nastro alle 18.30 assieme al primo cittadino Godeas ed al suo giovane "collega", Giacomo Marras, sindaco dei ragazzi. Un momento emozionante e che era atteso da tutta la popolazione di Medea perché il ricreatorio, come specificato anche da Godeas, è un vero e proprio centro di aggregazione per la comunità e luogo prediletto per lo svolgimento di future attività culturali e ricreative.

«Questa non è e non sarà una semplice sala, ma un punto d’aggregazione per la cittadinanza tutta – ha spiegato il sindaco – mi sento in dovere di ringraziare in prima battuta don Federico perché intraprendere un percorso di ristrutturazione profonda di un ambiente così vasto non è cosa da poco: le complicazioni e lo stress non sono indifferenti, ma comunque i lavori sono stati svolti nel migliore dei modi ed il risultato è spettacolare».

Lo stesso don Federico ha introdotto il discorso spiegando l’importanza di avere una comunità viva e che renda la sala parrocchiale un qualcosa di più di un semplice edificio: «Abbiamo deciso di eseguire dei lavori di ristrutturazione per rendere più efficienti le attività per tutti coloro che vorranno usarla d’ora in poi, a partire da quelle ricreative, ma sarà a disposizione anche del Comune e delle associazioni locali che costituiscono il perno del nostro sistema sociale. Certo è importante ristrutturare l’edificio ma la sfida che ci aspetta nel prossimo futuro sarà quello di “costruire” persone che vorranno e potranno viverlo a pieno».

Al termine dei saluti istituzionali l’ingegnere responsabile dei lavori, Luca Zanini, ha illustrato brevemente i lavori che sono stati svolti all’interno della struttura. La cifra totale spesa è stata di 200mila, di cui 180mila provenienti da un bando regionale finalizzato a promuovere attività ricreative locali e la restante parte suddivisa tra le casse della parrocchia stessa e un contributo della Bcc Venezia Giulia.

Gli interventi eseguiti hanno coinvolto la struttura in toto, anche perché la situazione in cui versava il ricreatorio precedentemente era degradata. Oltre al rifacimento della copertura ed all’applicazione di una guaina impermeabilizzante, sono stati rifatti i serramenti, il pavimento, le porte e i bagni. Una serie di lavori che non hanno sforato il budget di partenza e che hanno reso la sala parrocchiale non solo esteticamente più bella, ma anche più efficiente ed in sicurezza. Al termine dei saluti istituzionali, l’arcivescovo Radaelli ha impartito una benedizione ai locali, seguita poi da un momento conviviale preparato dalla Pro loco.

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram e Whatsapp, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) la redazione de Il Goriziano è contattabile al +39 328 663 0311.

Messaggi elettorali a pagamento

  • Elezioni 2024 - Committente: ALLESSANDRO CIRIANICommittente: ALLESSANDRO CIRIANI
  • Elezioni 2024 - Committente: MARCO FRAGIACOMOCommittente: MARCO FRAGIACOMO
  • Elezioni 2024 - Committente: GIULIANO VENUDOCommittente: GIULIANO VENUDO
Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione

×