×
Sagra di San Rocco -  dal 3 al 16 Agosto 2022

Grado non ferma la solidarietà, nuova raccolta di aiuti per l'Ucraina

l'iniziativa

Grado non ferma la solidarietà, nuova raccolta di aiuti per l'Ucraina

Di Salvatore Ferrara • Pubblicato il 11 Mag 2022
Copertina per Grado non ferma la solidarietà, nuova raccolta di aiuti per l'Ucraina

Non si ferma la solidarietà, già raccolti 10 tonnellate di aiuti per la popolazione.

Condividi
Tempo di lettura

L'associazione Piterpan di Fossalon, in collaborazione con la Caritas parrocchiale di Grado, organizza nuovamente in queste settimane - dopo l'iniziativa autonoma del marzo scorso - una raccolta di beni di prima necessità per l’Ucraina. Tutto verrà raccolto presso la cappella di San Francesco di via Cassiopea 19, sita a Grado Pineta. L'iniziativa che ha preso il via il 5 maggio scorso, si concluderà domenica 15 quando verrà poi organizzata la spedizione di beni di prima necessità a favore del popolo ucraino.

Queste saranno le giornate di raccolta: martedì e giovedì dalle 10 alle 12. Al pomeriggio invece : il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 16 alle 19. Sabato 14 e domenica 15 maggio dalle 10 alle 14. Sarà possibile donare anche presso i supermercati A&O di via Duca d’Aosta e di Pineta. Dopo la preziosa raccolta di abiti avvenuta nella scorsa edizione dell'iniziativa solidale, il sodalizio accetterà anche questa volta generi alimentari a lunga conservazione, cibo e utensili per animali domestici, torce, fiammiferi e accendini.

Attesi anche farmaci di primo soccorso per medicazioni e prodotti per l'igiene intima di adulti e neonati (pomate, pannolini, shampoo e bagnoschiuma). "Grazie anche al vostro prezioso aiuto abbiamo raccolto beni che abbiamo gestito, catalogato e spedito da Grado per l’autoporto di Fernetti. Si è trattato di sette furgoni con un totale di 938 colli per oltre 10 tonnellate di materiali, che con tre tir sono partiti per la città di Chernnivtsy, e poi da lì smistati nei luoghi colpiti tra cui Poltava, Lugansk, Dombass, Dnepr, Kharkiv, Kiev" ha spiegato Grazia Attura, presidente dell'associazione.

E ancora, in conclusione: "Aver dato vita alla raccolta mettendo in moto una catena di solidarietà, senza nessun titolo ci ha dato modo di bypassare la burocrazia e agire tempestivamente facendo fronte all’emergenza sin da subito. Siamo persone che aiutano persone, una testimonianza di aiuto e fratellanza, che ci auguriamo si mantenga viva".

Foto spoilt.exile/Wikicommons

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione