Gorizia, sbloccati gli incentivi in Comune: 414mila euro per 300 dipendenti

la novità

Gorizia, sbloccati gli incentivi in Comune: 414mila euro per 300 dipendenti

Di Redazione • Pubblicato il 24 Nov 2022
Copertina per Gorizia, sbloccati gli incentivi in Comune: 414mila euro per 300 dipendenti

Erogati i fondi bloccati dalla Corte dei conti, legati alle annualità 2018 e 2019.

Condividi
Tempo di lettura

Anche il Comune di Gorizia, secondo quanto previsto dalla legge, ha liquidato gli incentivi al personale dell’ente, legati all’attività degli anni 2018/2019. Si tratta di poco più di 414mila euro che saranno distribuiti fra circa 300 dipendenti, con cifre variabili legate alla valutazione assegnate ad ognuno. “Il ritardo nell’erogazione di questi fondi in tutto il Friuli Venezia Giulia - spiega l’assessore al personale, Paolo Lazzeri - era dovuto al fatto che una quota parte della produttività individuale e della pianta organica aggiuntiva non era stata liquidata".

Questo "a seguito di rilievi da parte degli organi di controllo regionali, rilievi oggi superati da una specifica legge". Quindi l'amministrazione locale, "in accordo con le organizzazioni sindacali, si è attivato per liquidare le spettanze agli oltre 300 dipendenti che le attendevano da qualche anno”. Viene spiegato che non si tratta di “regalie” ma di compensi riconosciuti e dovuti, previsti dal Fondo salario accessorio come incentivi alla produttività individuale del personale del Comune sulla base, come detto, delle schede di valutazione.

I rilievi della Corte dei conti sono stati superati dalle legge regionale 13 del 2022, ovvero dall’articolo 9, il quale afferma che “tutte le amministrazioni del Comparto unico del pubblico impiego regionale e locale, nei rispettivi ruoli e nell’ambito della propria autonomia, hanno contribuito a dare attuazione al processo di riforma ordinamentale del sistema delle autonomie locali comportante il superamento delle Province e il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione delle strutture amministrative".

In questo modo, si può "disporre delle risorse relative all’incremento del trattamento accessorio correlato ai risparmi strutturali ivi indicati relativamente alle annualità 2018 e 2019, rispettando esclusivamente gli importi nonché le disposizioni in materia di contenimento della spesa indicati dalla specifica normativa e quelle in materia di obiettivi di finanza pubblica".

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione