Festa esagerata a Gorizia, cade dagli spalti dopo il gol: ferito un tifoso

La partita

Festa esagerata a Gorizia, cade dagli spalti dopo il gol: ferito un tifoso

Di Redazione • Pubblicato il 03 Ott 2021
Copertina per Festa esagerata a Gorizia, cade dagli spalti dopo il gol: ferito un tifoso

L'uomo è stato subito soccorso dai sanitari. In campo, biancazzurri rimasti in dieci.

Condividi
Tempo di lettura

La gioia per il gol è stata così alta da sporgersi troppo sulla balaustra, cadendo a terra. È successo questo pomeriggio a Gorizia, dopo il vantaggio della Pro Gorizia sul Zaule Rabuiese verso la metà del primo tempo. Un volo che fortunatamente non ha avuto gravi conseguenze per il supporter, mentre in campo la scena è stata guardata con sgomento.

Pronto l'intervento dell'ambulanza, già presente al campo per regolamento. È solo uno degli episodi accaduti nella terza giornata di Eccellenza al Bearzot, insieme a due rigori sbagliati e un espulsione. Decisiva la doppietta di Gubellini a risolvere una partita che si stava facendo complicata per i biancoazzurri, rimasti in 10 per l’espulsione di Lucheo.

Venendo alla cronaca, la prima emozione arriva al 1’ con Podgonik, che colpisce al volo sugli sviluppi di un calcio d’angolo e trova Buso attento che respinge in angolo. Al 4’ risponde la Pro Gorizia con Lucheo che dal fondo si accentra e a tu per tu con il portiere riesce a calciare, ma il suo tiro viene respinto dai difensori.

Al 26’ a Pro trova il vantaggio, Jacopo Grion lancia in profondità Gubellini, che supera il portiere e deposita in rete il gol dell’1 a 0. Al 33’ ci prova Jacopo Grion che si accentra e calcia, ma il suo tiro viene bloccato senza problemi da Dagnolo.

Al 36’ Lombardi si libera di un difensore e mette al centro un pallone insidioso sul quale non arriva nessun compagno sul secondo palo. Sul ribaltamento di fronte Jacopo Grion serve Samotti, che attende qualche secondo di troppo per calciare e il suo tiro viene respinto.

Al 39’ sugli sviluppi di un cross un difensore biancazzurro respinge, il pallone resta lì e arriva a Lombardi che calcia alto. Al 40’ Lucheo, che in precedenza era stato ammonito per proteste, scaraventa lontano un pallone e l’arbitro estrae il secondo giallo e lo espelle.

Al 41’ arriva il pareggio, Muiesan libera Girardini che entra in area e fredda Buso con un tiro sotto la traversa. Al 46’ la Pro ci prova con Catania, ma il suo tiro termina fuori.

Dopo un intervallo durato più a lungo del solito per la mancanza dell’ambulanza impegnata a soccorrere il tifoso caduto, la ripresa si apre con la seconda rete della Pro Gorizia. Aldrigo smarca Jacopo Grion in area, quest’ultimo riesce a calciare debolmente, il pallone supera comunque il portiere e arriva tra i piedi di Gubellini che appoggia in rete per il nuovo vantaggio biancazzurro.

Pro Gorizia che a metà ripresa fallisce l’occasione per siglare il tris con Jacopo Grion che si fa parare di piede un rigore. Al 42’ arriva il secondo rigore di giornata stavolta per lo Zaule, Aldrigo tocca di mano su un colpo di testa di Muisan, dal dischetto va Venturini con Buso che cala la saracinesca e salva il risultato. Nel finale ancora un’occasione per lo Zaule, ma Piscopo è attento e salva sulla linea.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione