Cinque comuni bisiachi vincono un bando Pnrr per digitale e connessioni

Il progetto

Cinque comuni bisiachi vincono un bando Pnrr per digitale e connessioni

Di I.B. • Pubblicato il 21 Nov 2022
Copertina per Cinque comuni bisiachi vincono un bando Pnrr per digitale e connessioni

In arrivo circa 940mila euro di fondi PNRR per la transizione digitale e la connettività per i comuni di Monfalcone, Staranzano, San Canzian d'Isonzo, Turriaco e Sagrado.

Condividi
Tempo di lettura

Il comune di Monfalcone ha coordinato le linee progettuali per la richiesta di fondi PNRR per la transizione digitale e la connettività. Sono, così, in arrivo circa 940mila euro nelle casse dei comuni di Staranzano, San Canzian d'Isonzo, Turriaco e Sagrado.

Nell'ambito del piano strategico per la transizione digitale e la connettività promosso dal Ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Transizione Digitale, parte del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza include il piano per l'Italia digitale 2026: un insieme di interventi che hanno lo scopo di favorire la trasformazione digitale della pubblica amministrazione, per migliorare il rapporto tra le istituzioni e il cittadino.

L'accesso ai finanziamenti è stato seguito dal Servizio "Sistemi Informativi" del Comune di Monfalcone, che gestisce anche i Comuni di Staranzano, San Canzian d'Isonzo, Turriaco, Sagrado e ha coordinato le linee progettuali per l’inoltro delle domande per ottenere fondi da destinare alla transizione digitale e la connettività, per la realizzazione della quale sono stati ottenuti circa 940mila euro, che verranno ripartiti tra i Comuni sulla base del numero di abitanti.

Il Comune di Monfalcone ha partecipato ai bandi per accedere a specifici rami di finanziamento ottenendo 280.932 euro per la Misura 1.4.1 "Esperienza del Cittadino nei servizi pubblici" e 59.966 euro per la Misura 1.4.5 "Piattaforma Notifiche Digitali" per il miglioramento dei sito del Comune di Monfalcone e dei servizi digitali per il cittadino e per integrare e interfacciare i sistemi gestionali comunali ad una piattaforma nazionale di invio delle notifiche, con valore legale, degli atti amministrativi.

“Un ulteriore passo avanti per modernizzare la pubblica amministrazione e per rendere i rapporti con il cittadino sempre più semplici e trasparenti”, sottolinea il primo cittadino Anna Maria Cisint, che continua: “La digitalizzazione delle istituzioni fa parte di un progetto più ampio che comprende l’ammodernamento e l’implementazione dei servizi offerti alla cittadinanza.

Cerchiamo sempre di attrarre opportunità per il territorio e grazie anche alla costante attenzione degli uffici, che ringrazio per il lavoro che svolgono, il Comune di Monfalcone ha coordinato le linee progettuali per la richiesta dei fondi per lo sviluppo tecnologico di tutti i Comuni che il nostro Servizio Sistemi Informativi gestisce. Una sinergia tra enti per rendere più agevole l’accesso alle pubbliche amministrazioni per i cittadini, che avranno la possibilità di ottenere risposte chiare in tempi più rapidi, agevolando operazioni che permetteranno di risparmiare tempo e risorse”.

Per quanto concerne Monfalcone, con le risorse che arriveranno dal fondo per migliorare l’esperienza del cittadino nei pubblici servizi verrà potenziato il sito web del Comune, con l'obiettivo di mettere a disposizione dei cittadini interfacce coerenti, fruibili e accessibili, secondo le linee guida emanate del CAD - il Codice dell’Amministrazione Digitale - e l’e-government benchmark relativamente agli indicatori della ‘user-centricity’ e della trasparenza. Saranno inoltre implementati i servizi digitali attraverso una serie di procedure erogate a livello comunale, con flussi di servizio quanto più uniformi, trasparenti e utente-centrici.

Grazie ai contributi del fondo per la Piattaforma Notifiche Digitali potranno essere integrati ed interfacciati i sistemi gestionali comunali ad una piattaforma nazionale (PND) che consentirà di inviare ai cittadini notifiche con valore legale relative agli atti amministrativi. In particolare, l'obiettivo della misura è quello dell'attivazione di due tipologie di notifica: la prima obbligatoria per le "Notifiche violazioni al Codice della Strada", la seconda a scelta dell'Amministrazione comunale che ha optato per le "Notifiche Riscossione Tributi (con pagamento)". I tempi per il completamento delle attività sono variabili fra i 24 e i 27 mesi. 

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) +39 328 663 0311.

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione