Il cimitero di San Floriano del Collio si allarga, una cinquantina i nuovi spazi disponibili

I lavori

Il cimitero di San Floriano del Collio si allarga, una cinquantina i nuovi spazi disponibili

Di Timothy Dissegna • Pubblicato il 13 Gen 2021
Copertina per Il cimitero di San Floriano del Collio si allarga, una cinquantina i nuovi spazi disponibili

Sarà ultimato a breve il nuovo sito, posto affianco di quello già esistente. Investimento da oltre 260mila euro.

Condividi
Tempo di lettura

È quasi ultimato l’ampliamento del cimitero comunale di San Floriano del Collio (nella foto). I lavori, che hanno richiesto circa un anno di impegno, ora dovranno essere completati con la stradina di collegamento tra il vecchio e nuovo sito, a sua volta unita con la strada già esistente che porta al centro del paese. Quest’ultimo cantiere sarà completato entro il mese di gennaio, fanno sapere dall’ufficio tecnico. Il tutto è costato circa 260 mila euro ed è stato necessario a causa dello spazio ormai saturo dell’area, che si trova rialzata rispetto a quella nuova.

A determinare la velocità della conclusione dell’opera sarà anche il tempo, sperando quindi che il sole regga per i prossimi giorni, o che quantomeno non arrivi la pioggia a complicare le cose. Davanti poi al nuovo cimitero, che avrà una superficie utilizzabile di 352 metri quadri, ci sarà anche un parcheggio per i mezzi, in particolare per quelli funebri che così saranno agevolati nel deposito dei feretri. La stradina di collegamento, che parte da via Castello, prosegue poi per le vigne fino a località Sovenza.

Ora si attende solo il suo completamento, per poter chiudere il progetto. Una volta concluso, quindi, saranno una cinquantina i nuovi spazi disponibili. "Si tratta di un sito di nuova generazione - spiega il vicesindaco con delega all'urbanistica, Marjan Drufovka -, con gli spazi per le tombe tradizionali, sia i cassettoni che gli alveari per le urne. A fine gennaio termineremo il lavoro, con il posizionamento degli alveari. Va poi anche sistemato il decoro attorno al cimitero, tra cui appunto la strada". Le procedure per far partire il progetto erano partite molto tempo prima dell'effettivo avvio del cantiere.

Il tutto, però, era stato rallentato da cavilli burocratici e problemi degli uffi comunali. "A febbraio potremo inaugurare l'area" conferma Drufovka. La spesa è stata coperta con un finanziamento da parte di Cassa depositi e prestiti, con l'intervento anche della Regione che rifinanzierà parte degli interessi. Sull'altro cimitero del territorio, ossia quello della frazione di Giasbana, "sono previsti altri interventi nel piano delle opere triennali - conferma il vicesindaco - ma dobbiamo ancora ricevere il contributo regionale per poter avviare l'opera, altrimenti non riusciremo a portarla a termine".

Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione