Attivati gli impianti fotovoltaici di Pieris e San Canzian, «obiettivo indipendenza edifici pubblici»

Attivati gli impianti fotovoltaici di Pieris e San Canzian, «obiettivo indipendenza edifici pubblici»

I progetti

Attivati gli impianti fotovoltaici di Pieris e San Canzian, «obiettivo indipendenza edifici pubblici»

Di Ivan Bianchi • Pubblicato il 30 Gen 2024
Copertina per Attivati gli impianti fotovoltaici di Pieris e San Canzian, «obiettivo indipendenza edifici pubblici»

Uno è stato installato nel campo sportivo di via Santo Spirito, l'altro sulla dirigenza dell'istituto di via Gramsci a Pieris.

Condividi
Tempo di lettura

Sono stati completati in questi giorni e messi in cantiere negli scorsi mesi dall’amministrazione comunale di San Canzian d’Isonzo. Il primo prevede l’installazione di una copertura fotovoltaica sul tetto dell’ingresso e uffici del campo da calcio locale per un totale di circa 16 pannelli totali. Un progetto da 33mila euro – sostenuti grazie a fondi regionali da bando - che ha consentito di realizzare un impianto fotovoltaico da 6KW con 10Kwh di accumulo sul tetto dello stabile di via Santo Spirito.

Nello specifico, il costo per l’impianto fotovoltaico e l’accumulo è di 21.251,78 euro al netto dell’iva mentre, sempre da progetto, è stato previsto un impianto di raccolta acque meteoriche il quale, secondo il progetto approvato, ha un costo di 2.698,22 euro per un totale netto di 23.950 euro. Il sistema di raccolta delle acque piovane dalle grondaie degli spogliatoi del campo da calcio esistente, con tutte le modifiche del caso, ora può contenere oltre 10mila litri d’acqua che saranno utilizzati per le varie necessità dell’area.

Tornando all’impianto, questo è composto da quindici moduli di tipo JASolar da 550 W delle dimensioni di 2,279x1,1134 metri. Ogni pannello avrà degli ottimizzatori Huawei Sun 2000 da 6kW mentre il sistema di accumulo sarà un Huawei Luna 2000 per 10kW complessivi ed è composto da due gruppi di batterie da 5kW ciascuno con relativa base e sistema di comunicazione con appositi inverter.

L’intero sistema è funzionante in parallelo alla rete pubblica dei generatori e subordinato a precise condizioni poste dall’esercente della rete e dalle norme vigenti, per cui l’intero impianto di produzione non causa perturbazioni alla rete e qualunque evento anomalo che si verificasse nella rete e nel sistema elettrico di generazione dell’energia del cliente produttore dovrà provocare l’interruzione automatica e tempestiva del parallelo. È grazie al Pnrr, invece, assieme all’accantonamento di alcune somme all’interno del bilancio pluriennale 2023-2025 che è stato realizzato l’impianto da 70mila euro nel plesso scolastico di Pieris, tra cui la direzione didattica di via Gramsci. Di fatto, l’installazione di sistema fotovoltaico prevede anche il relamping presso la direzione didattica. Ciò prosegue «con l'opera di rendere autonome le strutture comunali», conclude la relazione.

«Si è iniziato tre anni fa con il sistema fotovoltaico di 19 Kw sopra il municipio per poi procede con il fotovoltaico e batteria nel Centro civico di San Canzian, successivamente un altro fotovoltaico con batteria è stato installato sulla palestra delle scuole di Pieris», racconta il sindaco, Claudio Fratta.

Come ribadito dalla relazione per il progetto definitivo/esecutivo firmata dall’ingegner Alessandro Cocolin, l’intera operazione mira ad «apportare un risparmio energetico, favorire l’utilizzo di fonti rinnovabili, migliorare l’efficienza energetica dell’edificio, rispettare i requisiti DNSH e CAM richiesti dalla vigente normativa per gli specifici interventi». Il tutto tramite l’installazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile e la sostituzione lampade al neon con nuovi punti luce a LED ad alta efficienza.

Attualmente, va detto l'edificio è riscaldato «da una centrale termica di tipo centralizzato, con generazione per riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria ed alimentazione a gas metano» mentre «il principale consumo di energia elettrica è dato dall’illuminazione, la quale è realizzata con lampade al neon», si legge ancora nella relazione.

Da qui la proposta di realizzare un impianto fotovoltaico con potenza nominale, di picco, di 19,680kW, posato su tetto piano su supporti zavorrati. Il fotovoltaico sarà realizzato con pannelli monocristallini con potenza di 410W ciascuno, sarà orientato a sud ed avrà inclinazione 5°.

Rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie dal Territorio, iscriviti al nostro canale Telegram, seguici su Facebook o su Instagram! Per segnalazioni (anche Whatsapp e Telegram) la redazione de Il Goriziano è contattabile al +39 328 663 0311.

Messaggi elettorali a pagamento

  • Elezioni 2024 - Committente: ALLESSANDRO CIRIANICommittente: ALLESSANDRO CIRIANI
  • Elezioni 2024 - Committente: GIULIANO VENUDOCommittente: GIULIANO VENUDO
  • Elezioni 2024 - Committente: MARCO FRAGIACOMOCommittente: MARCO FRAGIACOMO
Articoli correlati
...
Occhiello

Notizia 1 sezione

...
Occhiello

Notizia 2 sezione

...
Occhiello

Notizia 3 sezione

×